Blog di Camminidiluce

Diario di Pensieri, Insegnamenti, semplici impressioni della comunità di Camminidiluce

Il Laghetto dei Fiori di Loto

Il Laghetto dei Fiori di Loto

Preparatevi come di consueto per la meditazione.

Dopo i tre respiri lenti e profondi, intonate anche solo mentalmente tre OM.

Di fronte a voi c'è un piccolo stagno dalle acque limpide. Il sole, come di consueto, non è visibile all’orizzonte; c'è una luminosità rosa che precede l'alba.

Lo stagno è tutto cosparso di boccioli di fiori di loto chiusi. Da noi sono più diffuse le ninfee che differiscono dal loto orientale soltanto per le dimensioni più ridotte.

La luminosità aumenta, il sole lentamente sta per sorgere all'orizzonte, il cielo assume un colore rosa intenso, vicino al giallo. Il bocciolo hanno un leggero fremito, come percorsi da una brezza.

Il sole comincia ora ad affacciarsi nel cielo. Mentre sale, i boccioli bianchi e rosati si aprono delicatamente.

Il sole ora si avvicina al punto più alto del cielo, i boccioli sono aperti quasi completamente: al loro interno sono ben visibili i pistilli giallo dorati.

Il sole ora sfavilla alto nel cielo. Le corolle sono completamente spalancate sull'acqua azzurra, al loro centro il sole ne fa sfolgorare il cuore dorato.

Osservate la distesa di fiori bianchi e rosei con il cuore che riflette la luminosità del sole.

Immaginate ora di avere uno di questi fiori nel centro delle vostre mani aperte a coppa all'altezza del viso.

Osservate la luminosità gialla contenuta al suo interno. E' la stessa luce ed energia del sole che vive in quella fresca corolla.

Delicatamente, poggiando le mani una sul dorso dell'altra, abbassate il fiore fino all'altezza del plesso solare: comprimetelo lentamente fino ad assorbirne la fiamma dorata che brilla nella sua corolla.

Sentite la dolcezza di quella luce, accompagnata dal lieve profumo del fiore che vi penetra all'interno. E' una sensazione vivificante, piacevolissima. Energia, freschezza, fragranza, delicatezza penetrano in voi attraverso il plesso solare.

Inspirando profondamente, immaginate di respirare la fragranza e la freschezza delle corolle che galleggiano sul laghetto. La loro bellezza ed energia penetrano in voi scacciando la disarmonia, la tristezza e la negatività.

 

Trattenete questa immagine quanto più potete, poi lentamente portate le mani giunte all'altezza del mento, piegate leggermente il capo per ringraziare del dono e ripetete mentalmente SHANTI- SHANTI- SHANTI OM.

Vota:
Le Origini del Natale
MEDITAZIONE CON IL "GRANDE CRISTALLO"

Related Posts

 

Votazione Globale (0)

0 su 5 stelle

Posta commento come visitatore

Allegati

Vota questo elemento :
0
  • Nessun commento trovato

Visita il Nostro Negozio

×
Seguici su Facebook!
×

Cari Navigatori, Camminidiluce ora ha la Navigazione Sicura in https, in questo passaggio abbiamo perduto tutti i vostri Like e Commenti , attendiamo con gioia i vostri nuovi apprezzamenti alle pagine!