Blog di Camminidiluce

Diario di Pensieri, Insegnamenti, semplici impressioni della comunità di Camminidiluce

La quarta via di Gurdjieff

La quarta via di Gurdjieff

In verità, soltanto l’uomo che possieda i quattro corpi completamente sviluppati può essere chiamato Uomo nel pieno senso della parola. Così, l’uomo compiuto possiede numerose proprietà che l’uomo ordinario non possiede. Una di queste proprietà è l’immortalità. Tutte le religioni e tutti gli insegnamenti antichi contengono l’idea che con l’acquisizione del quarto corpo l’uomo acquista l’immortalità; e tutte indicano delle vie per acquisire il quarto corpo, ossia l’immortalità.

Vota:
Continua a leggere
66 Hits
0 Commenti

Nel Ventre della Madre

Nel Ventre della Madre

Nel ventre di una madre c'erano due bambini. Uno ha chiesto all'altro: 
"ci credi in una vita dopo il parto?" 
L'altro ha risposto : 
"e' chiaro. Deve esserci qualcosa dopo il parto. Forse noi siamo qui per prepararci per quello che verrà più tardi". "sciocchezze", Ha detto il primo. 

Vota:
Continua a leggere
188 Hits
0 Commenti

La Via del Tantra - parte 5

La Via del Tantra - parte 5

"L'uomo e la donna sono dotati di caratteristiche opposte e complementari. I canali sottili (nadi) dell'uomo sono stretti e rigidi e la maggior parte dell'energia che vi circola, che possiamo definire OJAS (termine che si può tradurre con vitalità o forza) tende naturalmente verso l'esterno. I canali sottili della donna sono invece morbidi ed ampi e l'energia che vi circola e che possiamo definire genericamente PRANA, tende all'interiorizzazione."

Vota:
Continua a leggere
1585 Hits
0 Commenti

La Via del Tantra - parte 2

La Via del Tantra - parte 2

Gli organi della vista, dell'udito, del gusto e dell'olfatto risiedono in modo sottile nella terra e negli altri elementi che appartengono a livelli di realtà inferiori, e il più elevato non va al di là dello stadio dell'illusione (māyātattva), mentre il tatto risiede al livello superiore dell'energia, in quanto sensazione sottile ineffabile a cui lo yogin aspira senza sosta; questo contatto sfocia infatti in una coscienza identica al puro firmamento, che brilla di luce propria. 

Abhinavagupta - Tantraloka XI, 29-33

Vota:
Continua a leggere
2075 Hits
0 Commenti

Il Giuramento

Il Giuramento

Il primordiale celestiale cobalto,

si perdeva sugl'alti flutti del rosso drappo

imprigionato nella sinfonia delle mie mani danzanti.

Nudo,

il mio corpo,

...
Vota:
Continua a leggere
1085 Hits
0 Commenti

Le Scelte sul Cammino

Le Scelte sul Cammino

Un uomo, il suo cavallo ed il suo cane camminavano lungo una strada.
Mentre passavano vicino ad un albero gigantesco, un fulmine li colpì, uccidendoli all'istante.
Ma il viandante non si accorse di aver lasciato questo mondo e continuò a camminare, accompagnato dai suoi animali.

Vota:
Continua a leggere
1802 Hits
0 Commenti

Il grande sigillo (Tilopa)

Il grande sigillo (Tilopa)

Il Grande Sigillo non può essere insegnato, ma tu, benedetto, intelligente Naropa, che affrontando le difficili prove sei paziente nella sofferenza grazie alla devozione verso il maestro, accogli nel cuore queste parole.

Lo spazio si appoggia forse su qualcosa? Similmente, il Grande Sigillo non ha nulla su cui appoggiarsi.

Vota:
Continua a leggere
1677 Hits
0 Commenti

Il primo incontro con l'alleato di Genaro (Da 'Viaggio a Ixtlan')

Il primo incontro con l'alleato di Genaro  (Da 'Viaggio a Ixtlan')

Ora che Genaro ha quasi fatto l'uovo forse ti racconterà del suo primo incontro con l'alleato", insisté don Juan.
«Forse», rispose don Genaro senza interesse.
Lo supplicai di raccontare.
Don Genaro si alzò in piedi, si stirò le braccia e la schiena e le sue ossa scricchiolarono. Poi si rimise a sedere.
"Ero giovane quando ho affrontato per la prima volta il mio alleato", disse alla fine. "Ricordo che era presto nel pomeriggio. Ero nei campi dall'alba e stavo tornando a casa. A un tratto l'alleato uscì da dietro un cespuglio e mi sbarrò la strada, mi era stato ad aspettare e mi invitava a lottare con lui. Mi preparai a voltargli le spalle per andarmene, ma mi venne in mente che ero abbastanza forte per affrontarlo, però avevo paura; un brivido mi corse per la spina dorsale e il collo mi diventò rigido come un pezzo di legno. A proposito, questo è sempre il segno che sei pronto, voglio dire, quando ti si indurisce il collo ".

Vota:
Continua a leggere
2175 Hits
0 Commenti

Melodia

Melodia

Dolce melodia scivolata nel nulla,

un silenzio ti avvolge e nessuno ode più le tue note,

la tua appassionante fragranza solitaria si è consumata.

 

Fra le brune foglie l’ultimo tuo respiro

...
Vota:
Continua a leggere
1654 Hits
0 Commenti

Mi Amo

Mi Amo

Evocate dal tremendo richiamo

s’inchinano le immagini del passato,

ferme e immobili nei loro momenti

di sublimi sentimenti e nobili tormenti,

il ricordo sprofonda nel vuoto,

 senza tempo ne conforto…

 

Vota:
Continua a leggere
1631 Hits
0 Commenti

Visita il Nostro Negozio

×
Seguici su Facebook!
×

Cari Navigatori, Camminidiluce ora ha la Navigazione Sicura in https, in questo passaggio abbiamo perduto tutti i vostri Like e Commenti , attendiamo con gioia i vostri nuovi apprezzamenti alle pagine!