La Grande Madre e la Vergine Maria

La Grande Madre e la Vergine Maria
b2ap3_thumbnail_Tantra_059.jpg
b2ap3_thumbnail_Tantra_037.jpg
b2ap3_thumbnail_Danza_dell_Anima_010_n.jpg

La prima rappresentazione divina affacciatasi all'umanità, ebbe le sembianze di una figura femminile. La Dea Madre onnipotente rappresentò il principio generatore dell'universo, in grado di controllare la vita e la morte.

La rigenerazione avveniva tramite attributi tipici del femminile: la capacità di generare, accudire e nutrire, non solo la vita umana, ma anche quella dell'intero pianeta e del cosmo.Nelle civiltà antiche, inoltre, la donna costituiva l'elemento chiave per la sopravvivenza el'organizzazione sociale della comunità.

Da un attento studio delle culture preistoriche euro-asiatiche, si evince che la potenza e la forza procreatrice dell'universo, era incarnata dall'immagine di una donna e, il suo potere di generare e proteggere, era simboleggiato da attributi femminili.

Per moltissimo tempo, infatti, dal 30000 al 3000 a.C., l'umanità ha basato la propria religiosità, sul  concetto di "Dea Unica", figura che, secondo gli studi sull'archetipo primordiale, deriva dall'archetipo dell'Uroboro, l'immagine del serpente circolare che si morde la coda. Tale archetipo contiene in se la tipica dualità simbolica, costituita da elementi positivi e negativi, e rappresenta il "Grande Cerchio", in cui coesistono elementi femminili e maschili da cui, in un secondo tempo, si estrapolarono le figure del "Grande Padre" e quella della "Grande Madre".

L'Uroboro rappresenta, quindi, l'archetipo primordiale indifferenziato che, manifestatosi nella coscienza, è arrivato, attraverso l'elaborazione degli elementi simbolici in esso contenuti, alla prefigurazione della Grande Madre. Quest'ultima è costituita da elementi antitetici, la madre buona e quella terribile, e può agire in modo opposto: positivo, quando offre protezione, nutrimento e calore; negativo, quando si rifiuta, attraverso la privazione, di elargire il suo nutrimento.

Continua a leggere
Vota:
1723 Hits
0 Commenti

Il Potere della "Vergine"- Ciclo Lunare

Il Potere della "Vergine"- Ciclo Lunare

La fase della "Vergine" è un periodo in cui si esprimono le energie interiori e si porta il subconscio alla luce del giorno.

E' tempo di usare le ispirazioni e le idee ottenute nell'oscurità della fase della Strega e di esprimerle nella vita di tutti i giorni; la donna Vergine ha l'opportunità di rigenerare la sua vita.

Continua a leggere
Vota:
2970 Hits
0 Commenti

Visita il Nostro Negozio

Seguici su Facebook!